Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Stati Uniti stanno considerando il loro ritiro dall'organismo dell'Onu per la difesa dei diritti umani, che giudicano "sbilanciato" contro Israele.

Lo scrive Bbc News online citando l'ambasciatrice Usa alle Nazioni Unite, Nikki Haley, secondo cui gli Stati Uniti "considerano attentamente" il loro ruolo all'interno del Consiglio per i Diritti Umani.

Il fatto che siano passate cinque risoluzioni contro Israele mentre sul Venezuela non ne è stata considerata neanche una, ha aggiunto Haley, "è duro da accettare".

In un articolo per il Washington Post pubblicato venerdì scorso, Haley ha scritto che "il mese scorso un sottocomitato del Senato degli Stati Uniti si è riunito per considerare se gli Stati Uniti debbano continuare a far parte del Consiglio" dell'Onu per i Diritti umani.

Al centro della questione, ha continuato, non c'era se l'America sostenga o meno i diritti umani, "ovviamente lo facciamo e con molta forza. La questione è stata se il Consiglio dei diritti umani appoggi effettivamente i diritti umani o sia semplicemente una vetrina per le dittature che usano la loro appartenenza per dissimulare la brutalità".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS