Navigation

Usa-Iran: Berna svolge un ruolo attivo, afferma ambasciatore

Il consigliere federale Ignazio Cassis e l'ambasciatore iraniano Mohammad Reza Haji Karim Jabbari KEYSTONE/ADV sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 gennaio 2020 - 09:15
(Keystone-ATS)

Berna svolge un ruolo attivo e influente nel conflitto tra Teheran e Washington: lo afferma, in un'intervista al SonntagsBlick, l'ambasciatore iraniano in Svizzera, Haji Karim Jabbari.

Il diplomatico si dice sorpreso nell'intervista di sentire che alcuni descrivono il ruolo della Svizzera come quello di una semplice "cassetta postale", ma trasmettere messaggi tra due Paesi che non intrattengono rapporti amichevoli non è un compito facile: richiede anzi molta esperienza. La Svizzera, secondo l'ambasciatore, ha peraltro proposto una serie di piani che contribuiscono alla pace e alla sicurezza nella regione.

Il consigliere federale Ignazio Cassis e il ministro degli esteri iraniano Javad Zarif si sono incontrati più volte, mentre il presidente iraniano Hassan Rohani si è recato in visita ufficiale a Berna nel luglio del 2018. "Abbiamo avuto intense discussioni sugli interessi dei nostri Paesi e sugli affari internazionali", afferma Jabbari.

Teheran e Washington non intrattengono relazioni diplomatiche dal 1980. Da allora la Svizzera rappresenta gli interessi statunitensi in Iran, mentre il Pakistan rappresenta gli interessi iraniani negli Stati Uniti. Le tensioni tra Washington e Teheran sono salite di intensità dopo l'uccisione a Baghdad del generale iraniano Qassem Soleimani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.