Navigation

Usa-Israele: Netanyahu, nuovo governo punterà su pace e sicurezza

Al centro degli incontri vi sono in particolare le annessioni di Israele di parti delle Cisgiordania sulla scia del piano di pace del presidente americano Donald Trump. Keystone/EPA/ABIR SULTAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 maggio 2020 - 12:15
(Keystone-ATS)

"Domani vareremo il nuovo governo di unità nazionale e questa è una occasione per promuovere la pace e la sicurezza basandoci sulle intese raggiunte col presidente Trump nella mia visita del gennaio scorso": lo ha detto il premier israeliano Benyamin Netanyahu.

"Abbiamo di fronte enormi sfide ed opportunità", ha aggiunto accogliendo il segretario di Stato americano Mike Pompeo a Gerusalemme e rilevando che fra Stati Uniti ed Israele esistono "legami di valori e di interessi che non è possibile spezzare".

Pompeo, arrivato stamattina e che resterà in Israele solo un giorno, vedrà anche Benny Gantz che insieme a Netanyahu guiderà il prossimo governo di emergenza nazionale. Al centro degli incontri vi sono le annessioni di Israele di parti delle Cisgiordania sulla scia del piano di pace di Trump, l'Iran e la situazione in Siria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.