Navigation

Usam: aiuto sviluppo solo contro materie prime

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 febbraio 2012 - 17:29
(Keystone-ATS)

La Svizzera deve fornire in futuro aiuto allo sviluppo solo ai paesi che in cambio le offrono un accesso privilegiato alle loro materie prime: lo chiede l'Unione svizzera arti e mestieri (USAM).

Nuovi progetti d'aiuto devono essere vincolati a questa condizione, in particolare nelle regioni dove si concentra oggi l'aiuto elvetico, come l'Europa orientale e l'Africa, sostiene l'organizzazione del piccolo padronato in una nota.

L'USAM giustifica la sua richiesta adducendo la necessità di garantire la sicurezza dell'approvvigionamento: una mancanza eventuale di materie prime colpirebbe duramente l'industria e l'artigianato elvetici. In futuro la politica di sviluppo dovrà essere a suo avviso meglio coordinata con la politica economica, quella estera e quella di sicurezza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?