Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il comitato direttivo dell'Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM) cambia strategia: gli elementi chiave saranno la riduzione dei costi della regolamentazione e il rafforzamento del sistema duale di formazione professionale. Inoltre, la segreteria dovrà praticare una comunicazione chiara e più offensiva.

Per garantire alle piccole e medie imprese condizioni quadro ottimali, l'USAM punta alla riduzione delle spese di regolamentazione, chiedendo l'abolizione di disposizioni e prescrizioni inutili, indica oggi in una nota l'organizzazione.

Altro elemento strategico essenziale: il consolidamento del sistema duale di formazione professione e, in particolare, un miglior posizionamento della formazione professionale superiore. Questi sono in sintesi gli aspetti principali scaturiti dalla clausura del comitato direttivo, sotto la direzione del presidente Jean-François Rime.

L'USAM ne ha approfittato pure per dare le raccomandazioni di voto in vista delle votazioni federali del 24 novembre: l'organizzazione invita a sostenere l'aumento da 40 a 100 franchi del contrassegno autostradale e a respingere l'iniziativa a favore delle famiglie dell'UDC, che chiede deduzioni fiscali anche per i genitori che accudiscono personalmente i figli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS