Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Unione svizzera dei contadini (USC), il cui comitato si è riunito oggi, chiede a Berna una tavola rotonda sul settore agroalimentare. Dopo una prima lettera di dolenti note inviata il 26 gennaio al consigliere federale e ministro dell'economia Johann Schneider-Ammann, ne seguirà una seconda indirizzata ai settori del commercio al dettaglio e della trasformazione.

Dopo la fine del tasso di cambio fisso euro-franco, il settore agricolo più toccato dalla misura è quello caseario e quindi la produzione di latte, seguito da zucchero e vino, rileva Manuela Sonderegger, responsabile delle pubbliche relazioni di "Switzerland cheese marketing" in una intervista ad "Agri". L'USC chiede a Berna un consistente aumento del sostegno finanziario per l'esportazione di formaggio e un aiuto speciale per la coltivazione delle barbabietola da zucchero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS