Navigation

Uscita dal nucleare: Leuthard starebbe puntando su centrali a gas

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 aprile 2012 - 17:39
(Keystone-ATS)

Doris Leuthard starebbe puntando sulle centrali a gas: stando a notizie non confermate pubblicate oggi dai domenicali "SonntagsZeitug", "Sonntag" e "NZZ am Sonntag" la ministra proporrà al Consiglio federale la costruzione di diversi impianti di questo tipo (chi dice 4-5, chi 6, chi 5-7), per rimpiazzare almeno in un primo tempo l'energia che mancherà spegnendo le centrali nucleari.

Sempre secondo i domenicali Leuthard vorrebbe inoltre incentivare le energie rinnovabili con 800 milioni o 1 miliardo di franchi, rinunciando però nel contempo al progetto di riforma fiscale ecologica. Il tema dovrebbe essere affrontato mercoledì nella seduta del governo.

Stando a "Sonntag" inoltre l'ampliamento della rete elettrica comporterà un aumento delle relative tasse per gli utenti, con costi supplementari annui compresi fra 135 e 406 franchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?