Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Lotta alla disoccupazione e salvaguardia delle infrastrutture pubbliche: saranno queste le priorità dell'Unione sindacale svizzera (USS) nel nuovo anno, definito cruciale per lo stato sociale.
"Il 2010 presenterà sfide senza precedenti", ha affermato oggi a Berna il presidente dell'USS Paul Rechsteiner durante la conferenza stampa annuale. "I partiti borghesi" - ha aggiunto - orchestreranno un attacco, mai visto finora, allo stato sociale". Per contrastare tali intenzioni e sostenere la congiuntura, l'USS auspica quindi l'introduzione urgente di una tassa sui bonus pari al 50%.
Il responsabile del segretariato centrale, Rolf Zimmermann, ha dal canto suo citato diversi cantieri aperti che rischiano di peggiorare le infrastrutture pubbliche: la liberalizzazione della Posta e dell'approvvigionamento energetico nonché la politica ferroviaria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS