L'indice dei prezzi al consumo nel 2012 dovrebbe registrare una contrazione dello 0,5%, secondo le previsioni rivedute pubblicate oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST). In precedenza gli esperti dell'UST avevano pronosticato un calo dello 0,4% per l'anno in corso.

Per il 2013 l'UST lascia invariate le attese di un rincaro annuo dello 0,5%. Le previsioni sono rivedute quattro volte l'anno, rammenta l'UST in una nota diramata oggi, in cui avverte che l'andamento del prezzo del petrolio e i suoi effetti diretti e indiretti sono difficili da stimare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.