Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Festeggiare il 100esimo compleanno sarà un avvenimento quasi normale per la generazione nata nel 2013. Secondo uno studio dell'Ufficio federale di statica (UST), la proporzione dei centenari nati in tale anno sarà del 17,6% per gli uomini e del 23,9% per le donne.

A titolo di paragone per la generazione nata nel 1900, solo lo 0,2% degli uomini e lo 0,9% delle donne ha raggiunto il 21esimo secolo. Per quella nata nel 1950, le proporzioni dovrebbero essere rispettivamente del 4,4% e del 9,2%:

Secondo l'analisi dell'UST, tuttavia senza scoperte fondamentali nel campo della medicina saranno rare le persone che supereranno i 110 anni. Tra i nati nel 2013 solo l'1,4% degli uomini e l'1,1% delle donne diventeranno "ultracentenari".

Per il momento i record di longevità restano appannaggio delle donne, ma questo vantaggio di circa 3 anni per la generazione del 2013 tende a ridursi, nota lo studio. Gli uomini recuperano poco a poco terreno.

Da notare - rileva L'UST - che si tratta solo di valutazioni statistiche. Le tavole di mortalità sulle generazioni dal 1900 al 2030 sono state realizzate tenendo conto dei dati osservati dal 1900 al 2013 e di un modello matematico fino al 2030.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS