Navigation

UST: prezzi al consumo, in ottobre +0,5% mensile e +0,2% annuo

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 novembre 2010 - 10:12
(Keystone-ATS)

NEUCHÂTEL - In ottobre, l'indice nazionale dei prezzi al consumo calcolato dall'Ufficio federale di statistica (UST) ha segnato un incremento dello 0,5% rispetto a settembre, raggiungendo il livello di 103,9 punti (dicembre 2005 = 100). Su base annua, è risultato un rincaro dello 0,2%, a fronte di quote annue dello 0,3% nel settembre 2010 e del -0,8% nell'ottobre 2009.
L'aumento è da ricondurre essenzialmente alla forte progressione dell'indice del gruppo indumenti e calzature (+16,7%), dovuta al ritorno ai prezzi regolari a chiusura dei saldi, spiega l'UST in una nota odierna. Su base annua, i prezzi di indumenti e calzature sono progrediti dello 0,3%.
A contribuire al rincaro mensile sono stati inoltre i gruppi abitazione ed energia (+0,4%, soprattutto a causa dei prezzi dell'olio da riscaldamento, sanità (+0,2%) e bevande alcoliche e tabacchi (+0,2%).
In flessione invece i gruppi prodotti alimentari, bevande analcoliche (-1,1%), grazie alla diminuzione dei prezzi di ortaggi, acqua minerale naturale, bevande edulcorate, succhi di frutta e di ortaggi, banane, carne di pollame e carne di maiale. In calo anche i gruppi trasporti (-0,9%) e tempo libero e cultura (-0,2%).
I gruppi ristoranti ed alberghi, mobili, articoli e servizi per la casa nonché altri beni e servizi hanno tutti accusato un calo dello 0,1%, mentre l'indice del gruppo comunicazioni è rimasto invariato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?