Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Macabro ritrovamento in un bosco a Uster (ZH): un uomo che passeggiava col cane ha trovato alla fine di giugno un sacco di plastica contenente ossa che sono risultate umane.

Le ossa sono state consegnate all'Istituto di medicina legale, ha dichiarato oggi una portavoce della polizia cantonale zurighese, confermando una notizia del portale online del "Tages Anzeiger". La polizia non è per il momento in grado di fornire ulteriori particolari, ma sembra proprio che si tratti di resti umani, ha aggiunto la portavoce.

L'autore del ritrovamento ha raccontato al portale online di avere scoperto il sacco, in parte già ricoperto di muschio, al margine di un sentiero che a causa di un albero caduto non percorreva da alcune settimane.

L'uomo afferma di avere "subito riconosciuto al suo interno un cranio umano e le ossa del bacino", ma di non essersi preoccupato più di quel tanto, pensando si potesse trattare di un falso scheletro. Per andare sul sicuro ha comunque consegnato il sacco alla polizia, che nei giorni successi ha sbarrato e passato al setaccio la zona.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS