Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La banca sangallese Vadian, iscritta nella categoria 2 del programma americano di regolarizzazione fiscale, ha raggiunto un accordo con le autorità statunitensi. L'istituto si è impegnato a pagare una multa di 4,253 milioni di dollari (3,95 milioni di franchi).

In un comunicato diffuso in serata, il Dipartimento di giustizia americano (DoJ) indica che la banca adempie le condizioni di un "Non-prosecution Agreement" (NPA), ossia il contratto modello che, con il pagamento della multa, permette alle banche di evitare di essere perseguite e consente loro di chiudere la vicenda.

Vadian Bank - rilevata lo scorso anno dalla Banca cantonale di San Gallo (SGKB) - ha pure accettato di cooperare e partecipare al rafforzamento dei controlli, in modo da porre fine alle infrazioni fiscali negli Stati Uniti.

Alla fine di marzo BSI era stata la prima banca di categoria 2 a concludere un accordo con il DoJ, accettando di pagare una sanzione di 203 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS