Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Valartis è in difficoltà finanziarie: il gruppo bancario con sede a Baar (ZG) ha presentato al tribunale di Zugo una domanda di moratoria concordataria per una durata di sei mesi.

La società spiega questo passo con un problemi temporanei di liquidità e afferma di aver bisogno di più tempo dei quattro mesi provvisori accordati lo scorso 22 luglio, un avvenimento che allora non era peraltro stato comunicato. Il titolo crolla in borsa.

In una nota odierna Valartis sottolinea che le difficoltà concernono solo la holding del gruppo in Svizzera e nel Liechtenstein. Le due banche private Valartis Bank (Liechtenstein) AG e Valartis Bank (Austria) non sono toccate e dispongono al contrario di un'elevata liquidità.

Valartis è reduce da un'ampia ristrutturazione. Negli scorsi anni sono state cedute diverse attività che non rientravano più negli orientamenti strategici o che non erano sufficientemente redditizi. Sono stati fra l'altro venduti il settore carte di credito, la società di partecipazione ENR Russia e la filiale bancaria elvetica. L'anno scorso il gruppo ha chiuso con una perdita record di oltre 74 milioni di franchi.

Le novità odierne non hanno mancato di avere un impatto in borsa: nella prima ora di scambi l'azione Valartis è scesa del 30% rispetto a venerdì.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS