Il cantone del Vallese accoglie nell'ambito di un progetto pilota della Confederazione cinque famiglie di origine siriana che hanno bisogno di una particolare protezione. Le 23 persone dovrebbero dapprima essere sistemate nel centro Barges a Vouvry (VS) e successivamente in differenti comuni del Vallese, viene indicato in un comunicato delle autorità cantonali.

Il Vallese partecipa al progetto pilota varato dal Consiglio federale nel settembre del 2013 che prevede sia data accoglienza a 500 persone particolarmente vulnerabili in fuga dal conflitto siriano.

L'ufficio per gli asilanti è incaricato di garantire una veloce e riuscita integrazione, sottolinea il comunicato. Per questo è prevista una speciale strategia di formazione.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.