Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Autorità di Informazione finanziaria (Aif), l'organismo di informazione finanziaria della Santa Sede e dello Stato vaticano, ha firmato un accordo di scambio di informazioni con lo Us Office of the Controller of the Currency (Occ), autorità indipendente nell'ambito del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti. Primo accordo bilaterale dell'Aif nel suo compito di supervisione e regolazione finanziaria in ambito vaticano, "esso rappresenta un rafforzamento significativo della cooperazione internazionale fra la Santa Sede e gli Stati Uniti d'America", dice una nota.

"È un passo ulteriore nello sforzo della Santa Sede per perfezionare un sistema di regolazione finanziaria e un elemento integrante dell'impegno per la trasparenza e la cooperazione internazionale", dichiaralo svizzero René Brülhart, direttore dell'Aif. "La Santa Sede fa parte della famiglia globale delle giurisdizioni ben regolate, e la firma di questo accordo lo dimostra molto chiaramente".

L'accordo con l'Occ è conseguente all'approvazione della nuova legge attinente alle attività finanziarie nella Santa Sede - la Legge XVIII dell'ottobre 2013 -, e all'entrata in vigore dei nuovi Statuti dell'Aif, nel novembre 2013, che hanno introdotto la nuova funzione di supervisione come parte del mandato della stessa Aif.

L'Aif prevede di firmare "a tempo opportuno ulteriori accordi con gli organismi di altri paesi preposti alla supervisione e alla regolazione finanziaria, e continua nel suo impegno per rafforzare la propria infrastruttura regolatoria e promuovere la cooperazione internazionale", riferisce il comunicato diffuso dalla sala stampa vaticana.

L'Occ ha il compito di registrare, regolare e supervisionare tutte le banche nazionali e le branche e agenzie federali delle banche straniere negli Stati Uniti. L'Aif, Autorità vaticana competente per la lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo, in forza del suo mandato ha un compito duplice, e agisce sia come supervisore e regolatore finanziario, sia come Unità di informazione finanziaria.

SDA-ATS