Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due dei tre uomini arrestati lo scorso fine settimana nel canton Vaud perché sospettati di terrorismo sono stati liberati oggi. Le condizioni per la loro detenzione non erano più soddisfatte, ha indicato all'ats il Ministero pubblico della Confederazione (MPC).

Il procedimento penale dell'MPC nei confronti dei tre imputati prosegue. Erano stati posti in detenzione preventiva perché sussisteva il rischio di fuga, collusione e di recidiva, ha ricordato la procura federale, precisando che per tutte le persone interessate vale la presunzione di innocenza. L'MPC non farà alcuna dichiarazione supplementare.

I tre uomini erano stati arrestati venerdì e sabato scorso a Losanna e Aubonne (VD) con l'accusa di aver violato la legge federale che vieta i gruppi Al-Qaida e Stato islamico (Isis) nonché le organizzazioni associate. Si riteneva che avessero sostenuto o partecipato a una organizzazione criminale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS