Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo assicurativo Vaudoise ha registrato un calo dell'utile netto di 29,6 milioni di franchi nel primo semestre dell'anno, a 60,2 milioni.

Le ragioni della flessione vanno cercate nel numero insolitamente elevato di sinistri in giugno e in investimenti meno redditizi del previsto, rileva la società in una nota odierna.

Nel settore non vita si è comunque assistito a una crescita: i premi emessi sono aumentati del 5,8% a 669,1 milioni di franchi. Nella divisione vita il calo è stato del 48,7%, a 41,6 milioni. "La flessione corrisponde a un periodo di transizione nell'offerta di nostri prodotti", sottolinea il direttore generale Philippe Hebeisen.

Il rendimento degli investimenti (1,9%) è stato in linea con le previsioni, anche se inferiore agli esercizi precedenti. I fondi propri ammontavano nel primo semestre a 1,5 miliardi, in lieve calo rispetto alla fine del 2015.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS