Navigation

VD: 20 anni a georgiano che uccise complice

La difesa ha annunciato l'intenzione di ricorrere in appello. KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 28 ottobre 2019 - 18:35
(Keystone-ATS)

Un 36enne georgiano membro di una banda criminale è stato condannato oggi dal Tribunale distrettuale di Losanna a 20 anni di carcere per l'assassinio di un complice. La pena corrisponde a quanto chiesto dal ministero pubblico.

La difesa ha annunciato l'intenzione di ricorrere in appello. La vittima, un cittadino rumeno che operava per la banda composta di ladri georgiani, era incaricato di ospitare i malviventi durante il loro soggiorno in Svizzera.

Secondo l'accusa, il 9 dicembre 2012 il rumeno ha ricevuto la visita dell'imputato accompagnato da altre due persone. I tre lo hanno legato al letto, molestato e probabilmente soffocato. La vittima è morta di arresto cardiaco durante l'aggressione, ma per cause che le indagini non sono riuscite a stabilire con precisione. Dopo aver rinchiuso il rumeno nell'appartamento, il trio ha installato un dispositivo destinato ad appiccare il fuoco all'edificio mettendo così in pericolo la vita degli altri venti residenti dell'immobile. Il loro obiettivo era di cancellare eventuali prove a carico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.