Navigation

VD: corpo ritrovato ieri a Yverdon è di 17enne, fermato ex compagno

La polizia cantonale vodese ha identificato il corpo senza vita ritrovato ieri a Yverdon KEYSTONE/ADRIEN PERRITAZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 gennaio 2020 - 15:20
(Keystone-ATS)

È di una 17enne afghana data per dispersa dal 27 dicembre scorso il corpo ritrovato ieri senza vita in prossimità del lago a Yverdon-les-Bains (VD). Lo ha indicato oggi la polizia cantonale vodese, confermando informazioni diffuse dai media romandi.

Stando alla nota, l'adolescente è stata uccisa diversi giorni prima della macabra scoperta. Il suo ex compagno, anch'egli cittadino afghano di 19 anni e domiciliato nella regione losannese, è stato nel frattempo posto in detenzione preventiva, fortemente sospettato di essere coinvolto in quello che sembra un omicidio.

La 17enne, domiciliata a Baulmes (VD) era stata vista l'ultima volta il giorno dopo Santo Stefano in compagnia della sorellina. In seguito ha incontrato proprio il suo ex compagno in città, poi di lei non si erano più avute tracce. Un avviso di persona scomparsa era stato diffuso sui social network tra Natale e Capodanno.

Ieri sera il portavoce della della polizia cantonale vodese Jean-Christophe Sauterel aveva confermato la notizia del ritrovamento di un cadavere nei pressi del lago a Yverdon, senza fornire però alcun dettaglio sull'identità della vittima. Sauterel aveva aggiunto che la polizia avrebbe diffuso più ampie informazioni nel corso della giornata di oggi. E adesso è giunta la conferma ufficiale.

Un'inchiesta penale è stata aperta dalla procura al fine di determinare le cause esatte del decesso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.