Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

VD: dopo deragliamento lavori ripristino dureranno diversi giorni

Saranno necessari ancora diversi giorni prima che il traffico ferroviario possa riprendere normalmente sulle linee Losanna-Yverdon e Losanna-Vallorbe, dopo il deragliamento di sei vagoni cisterna avvenuto ieri per ragioni ancora ignote a Daillens (VD).

Gli specialisti hanno cominciato stamane a travasare l'acido cloridrico contenuto in uno dei vagoni cisterna deragliati. "Si tratta di operazioni complesse e sono necessarie misure di sicurezza", ha indicato sul posto alla stampa il portavoce della polizia vodese Olivier Rochat.

In mattinata gli esperti non avevano ancora deciso come fare per risollevare i quattro vagoni-cisterna che si sono rovesciati su entrambi i lati dei binari. Sul posto dovevano essere istallate entro sera diverse gru, anche con l'ausilio di un team specializzato dell'esercito.

Le imprese che si trovano in prossimità del luogo dell'incidente, tra cui l'imponente centro di smistamento della Posta, rimangono per il momento inaccessibili per motivi di sicurezza. Ieri erano state sfollate una quindicina di persone.

L'infrastruttura ferroviaria è rimasta gravemente danneggiata. I binari hanno subìto danni su una lunghezza di circa 300 metri e bisognerà riparare anche la linea di contatto. L'informazione alla clientela è inoltre impossibile in alcune stazioni della regione a causa della rottura di cavi che dovranno essere sostituiti per una lunghezza di 15 chilometri. Le FFS non sono per il momento in grado di dire quanto dureranno i lavori per il ripristino dei collegamenti.

Il traffico ferroviario in Romandia rimane per intanto gravemente perturbato dopo la chiusura dei collegamenti Losanna-Yverdon e Losanna-Vallorbe (al confine con la Francia). Il dispositivo messo a punto ieri per convogliare i passeggeri su altri assi di transito rimane in vigore: quelli diretti a Neuchâtel e Bienne devono passare da Berna, quelli dei TGV per Parigi devono fare tappa a Ginevra. Per il traffico locale è stato organizzato un servizio di autobus sostitutivi dove non possono circolare i treni regionali.

La situazione si farà più tesa domani con la ripresa del lavoro e il consueto forte afflusso di pendolari. Le FFS hanno già avvertito che i tempi di percorrenza saranno allungati. Assistenti alla clientela saranno presenti nelle stazioni per informare i passeggeri.

Sei vagoni cisterna di un treno merci diretto da Basilea a Losanna con a bordo sostanze chimiche pericolose sono deragliati ieri mattina verso le 02.45 tra Eclépens e Cossonay, a nordovest di Losanna. Le cause dell'incidente, che non ha causato feriti, rimangono da chiarire. Da uno dei vagoni cisterna sono fuoriuscite e sono andate perse 25 tonnellate di acido solforico. Un altro vagone ha invece perso una debole quantità delle 57 tonnellate di soda caustica che trasportava.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.