Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un centinaio le persone intervenute in seguito all'esplosione e all'incendio alla fabbrica di Leclanché

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

Un incendio è scoppiato oggi alla fabbrica di Leclanché di Yverdon-les-Bains (VD) in seguito a un'esplosione. Tredici persone sono state ricoverate in ospedale.

La fabbrica come pure una scuola privata e una società situate in prossimità dello stabile sono state evacuate.

La deflagrazione è avvenuta alle 11:35 nell'impresa che produce batterie industriali, ha precisato questa sera la polizia vodese in un comunicato.

Una cinquantina di persone - adulti e bambini - sono stati sottoposti a controlli medici. Tredici di queste - tra cui un pompiere colpito da una scossa elettrica durante l'intervento - sono state portate agli ospedali di Payerne e Yverdon-les-Bains.

Nonostante i pompieri abbiano rapidamente avuto sotto controllo il sinistro, l'intervento era ancora in corso in serata. La produzione potrà riprendere completamente tra qualche giorno, ha precisato Leclanché.

Per l'esplosione e l'incendio è stato mobilitato un imponente dispositivo di soccorso: un centinaio le persone intervenute. Un'inchiesta è stata aperta per determinare le cause dell'esplosione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS