Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'otaria Franky figurerà fra le attrazioni della 120ma edizione dei "Brandons" (carnevale) di Payerne (VD), che si svolge da oggi fino a domenica sul tema dell'era glaciale. La sua presenza scandalizza la Fondazione Franz Weber.

In un comunicato diramato oggi, la fondazione definisce "assurda e scandalosa" la presenza dell'animale al carnevale e dichiara di essere "indignata" dal fatto che le autorità abbiano permesso di trattare un'otaria come una bestia da fiera "quando la legge federale sulla protezione degli animali stipula precisamente che il suo obiettivo è di proteggere la dignità e il benessere dell'animale".

"Questa situazione deplorevole e inaccettabile rientra chiaramente nel quadro del maltrattamento e rappresenta una violazione della legislazione in vigore", prosegue il comunicato. La Fondazione chiede che l'attrazione si annullata.

Sul sito internet della manifestazione, gli organizzatori precisano che "è stato intrapreso quanto possibile per rispettare Franky", la cui presenza ha ottenuto il preavviso favorevole delle autorità veterinarie e un'autorizzazione del Cantone.

"Ogni sera, l'otaria dorme in un luogo riparato e, malgrado ciò che pensano numerose persone ignare dei Brandons, sarà poco disturbata, poiché i cortei non transitano nelle vicinanze della sua piscina e la festa si svolge in città".

Proveniente da Bülach (ZH), l'animale di 240 chili è giunto mercoledì a Payerne, destando un grande interesse nella popolazione. Nel corso di una passeggiata in città, è stato ritratto mentre, fra un boccone di pesce e l'altro, distribuiva generosamente baci ai curiosi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS