Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Comincia domani il Paléo Festival di Nyon.

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

Il Paléo Festival di Nyon (VD) aprirà i battenti domani con Muse e The Lumineers. Giunta alla sua 41ma edizione, la manifestazione registra il tutto esaurito, ma sarà ancora possibile tentare ogni giorno di ottenere un biglietto.

Un'attenzione particolare è dedicata alla sicurezza.

Non saranno forniti particolari sul dispositivo di sicurezza allestito, che sarà tuttavia "molto simile" a quello degli anni precedenti, ha indicato oggi alla stampa Daniel Rossellat, il "patron" del Paléo. Le perquisizioni agli ingressi non saranno sistematiche, "perché ciò è difficilmente sopportabile per gli spettatori, con poche garanzie per quel che riguarda il risultato".

Dopo i recenti attentati, la sicurezza è diventata una preoccupazione. "Da numerosi mesi analizziamo con le autorità ed altri organizzatori di concerti e di festival le diverse possibili situazioni. Le numerose riunioni che si sono tenute hanno consentito di allestire qualcosa di realistico e ragionevole", riferisce il presidente del festival.

"Il dispositivo è buono, ma nessuno è al riparo di un problema", ritiene Rossellat, secondo cui "né il Paléo, né la Svizzera rappresentano un obiettivo". Per la sicurezza - ha precisato - l'avvenimento può contare su un migliaio di volontari e sulla collaborazione di 400 poliziotti, pompieri e agenti.

Al Festival vodese, che durerà fino a domenica, sono attese circa 230'000 persone. Come ogni anno, allo scopo di combattere il mercato nero, il Festival porrà in vendita quotidianamente 1500 biglietti per la sera stessa.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS