Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La donna trovata morta la settimana scorsa a Corsier-sur-Vevey (VD) è stata uccisa dal marito. Immagine d'archivio.

KEYSTONE/LAURENT GILLIERON

(sda-ats)

La donna trovata morta la settimana scorsa a Corsier-sur-Vevey (VD) è stata uccisa dal marito. L'uomo ha confessato il crimine ed è stato posto in detenzione preventiva. L'indagine non ha al momento rilevato il coinvolgimenti di altre persone.

Nel corso delle indagini è emersa l'identità della vittima: una donna di 70 anni, la cui scomparsa era stata segnalata il 17 dicembre 2016 dalla famiglia, secondo un comunicato odierno delle autorità.

Il marito, uno svizzero di 79 anni, ha ammesso di aver ucciso la moglie al domicilio di Saint-Légier (VD). In seguito ha trasportato il corpo, piazzandolo in un container dove è stato in seguito ritrovato. Ha anche simulato la sparizione della donna.

Le indagini proseguono per definire con precisione le circostanze del dramma famigliare.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS