Tutte le notizie in breve

I tossicodipendenti losannesi dovrebbero poter disporre di un apposito locale per consumare droga.

KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT

(sda-ats)

Le autorità cittadine di Losanna vogliono offrire uno spazio sicuro per il consumo di droga. Il Consiglio comunale ha approvato ieri il progetto presentato dal municipio, a quasi dieci anni dal rifiuto in votazione di una prima proposta per un locale per le iniezioni.

La proposta è stata sostenuta da PS, Verdi, Ensemble à Gauche, Le Centre e una buona parte del PLR. Fra gli oppositori invece figurano esponenti PLR, l'UDC e il Partito liberal-conservatore (PLC) ed è molto probabile che lanceranno un referendum.

In un comunicato congiunto i sostenitori precisano che quello attuale "è un progetto nuovo e diverso" rispetto a quello bocciato nel 2007. Con il 54,6% dei voti, i losannesi avevano allora rifiutato l'apertura di un locale dove i tossicodipendenti potessero iniettarsi stupefacenti.

Stavolta il municipio intende affidare la realizzazione della nuova struttura alla fondazione ABS, già incaricata della gestione di altri spazi di accoglienza. Il progetto pilota, della durata di tre anni, potrebbe interessare fra le 500 e le 600 persone. Il costo annuale, a carico del comune, è stimato in 980'000 franchi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve