Navigation

VD: Martin Chevallaz candidato PBD per il Consiglio di Stato

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2012 - 07:37
(Keystone-ATS)

Il Partito borghese democratico (PBD) vodese ha deciso di lanciare il suo presidente Martin Chevallaz nella corsa al Consiglio di Stato nel marzo prossimo. Figurerà su una lista di centro assieme al PPD Claude Béglé, al Verde liberale Patrick Vallat e all'esponente dell'UDF Maximilien Bernhard. Lo ha deciso ieri sera a Chalet-à-Gobet (VD) il comitato allargato della sezione cantonale PBD.

"Ci sembra opportuno che le forze di centro siano rappresentate nel futuro governo vodese", ha rilevato lo stesso Martin Chevallaz durante la riunione.

Gli altri nomi dei principali candidati al Consiglio di Stato sono già noti. Si tratta dei socialisti, Pierre-Yves Maillard (uscente), Anne-Catherine Lyon (uscente) e Nuria Gorrite, nonché della neoeletta Verde, Béatrice Métraux. Allo schieramento di sinistra si opporrà un blocco di destra composto dai liberali-radicali uscenti Jacqueline de Quattro, Pascal Broulis e Philippe Leuba, nonché dal segretario cantonale dell'UDC Claude-Alain Voiblet.

Dal canto suo, l'estrema sinistra ha deciso di presentare cinque candidati che hanno tuttavia scarse chance di essere eletti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?