Navigation

VD: omicidio Epalinges, condanne pesanti

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2010 - 17:25
(Keystone-ATS)

LOSANNA - I due ladri che hanno picchiato a morte un pensionato a Epalinges (VD) nel dicembre 2008 sono stati condannati oggi all'ergastolo e a 16 anni di reclusione dal Tribunale criminale di Losanna.
I due uomini, un richiedente l'asilo serbo di 29 anni e uno svizzero di 24 anni, erano stati processati la scorsa settimana. Il primo aveva contestato qualsiasi suo coinvolgimento. Chiedendo l'ergastolo nei suoi confronti, la pubblica accusa aveva rilevato che la presenza dell'imputato è stata dimostrata dalle tracce di DNA della vittima rinvenute sulla giacca e sui pantaloni del giovane.
Nei confronti del giovane svizzero, il Tribunale criminale si è mostrato più severo del ministero pubblico: la condanna è di 16 anni di reclusione, contro 15 chiesti dal procuratore.
Vistisi scoperti mentre tentavano di svaligiare la villetta abitata dal pensionato e dalla moglie, i due giovani avevano ucciso a botte il proprietario della casa, un uomo di 67 anni, e ferito la moglie che tentava di difenderlo. Secondo il procuratore, il pensionato è stato ucciso perché i ladri erano scontenti di aver trovato nell'abitazione soltanto 3000 franchi e 200 euro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.