Navigation

VD: operai pagati meno di quattro franchi l'ora

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 settembre 2011 - 15:11
(Keystone-ATS)

Il sindacato Unia ha scoperto un caso di dumping salariale in un grosso cantiere a Aclens, nel canton Vaud: quattro operai impiegati da un'impresa portoghese sono stati retribuiti con 3,15 euro (3,78 franchi) l'ora, ossia un salario inferiore dell'80% al minimo previsto dalla contratto collettivo di lavoro (CCL) dell'edilizia.

Dopo aver bloccato questa mattina il cantiere, il sindacato ha intavolato trattative con l'impresa tedesca cui erano stati affidati inizialmente i lavori. Un accordo è stato trovato: i quattro operai saranno ormai retribuiti in base al CCL, ha indicato all'ats il segretario sindacale Pietro Carobbio, secondo cui questo tipo di casi è in aumento a causa della crisi nei paesi dell'Unione Europea.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?