Navigation

VD: poliziotti minacciano misure "incisive"

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 giugno 2011 - 15:05
(Keystone-ATS)

I sindacati di polizia del canton Vaud minacciano di ricorrere a misure "incisive" in agosto qualora il governo cantonale non dovesse decidere un aumento considerevole degli effettivi. I sindacati chiedono 100 posti di lavoro supplementari per la gendarmeria e 50 per la polizia giudiziaria.

L'effettivo attuale - 500 gendarmi e 250 ispettori della polizia giudiziaria - non sarebbe più in grado di assolvere le mansioni che incombono alle forze dell'ordine e provocherebbe un aumento considerevole delle ore supplementari.

Per esprimere il loro scontento, l'Associazione professionale dei gendarmi vodesi (APGV) e il Sindacato della polizia giudiziaria (SSV) hanno organizzato oggi un'azione simbolica: hanno liberato davanti alla sede del governo alcuni piccioni viaggiatori, portatori di messaggi all'intenzione del Consiglio di Stato.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?