Navigation

VD: rapinatore arrestato due anni dopo aver svaligiato gioielleria

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 febbraio 2012 - 15:08
(Keystone-ATS)

Autore di una rapina commessa ai danni di una gioielleria di Yverdon-les-Bains (VD) nel luglio 2009, un lituano di 32 anni è stato arrestato alla fine dell'anno scorso a Basilea, mentre si apprestava a varcare la frontiera. L'uomo era stato identificato grazie ad una macchia di sangue lasciata sulla vetrina del negozio.

Il malvivente figurava già nella banca dati nazionale Codis e contro di lui era stato spiccato un mandato di cattura, spiega il portavoce della polizia cantonale Philippe Jaton. Nel corso della rapina, commessa con un complice, il malvivente aveva infranto una vetrina e si era impossessato di una serie di orologi di lusso, prima di minacciare il gioielliere. Il secondo malvivente è tuttora latitante.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?