Navigation

VD: residenze secondarie, giustizia boccia ricorso Helvetia Nostra

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 novembre 2012 - 16:37
(Keystone-ATS)

La Fondazione di Franz Weber Helvetia Nostra ha perso la causa intentata contro il comune di Gryon (VD), che in aprile ha accordato il permesso di costruire un'abitazione secondaria. Lo rende noto oggi il Tribunale cantonale vodese.

La Corte ritiene che l'articolo 75b della Costituzione federale e l'articolo 197 adottati in votazione popolare l'11 marzo non possano essere invocati per bloccare un permesso edilizio rilasciato nell'aprile 2012. Tali articoli - ritiene - vanno applicati soltanto ai permessi accordati dal primo gennaio 2013. Secondo il tribunale vodese, le disposizioni transitorie distinguono due periodi: il primo incomincia dalla data della votazione l'11 marzo 2012 e termina a fine 2012. Il secondo va dal primo gennaio 2013 fino alla data in cui saranno adottate le misure di esecuzione.

Nel primo periodo - prosegue - l'adozione dell'articolo 75b non comporta la nullità o l'annullabilità dei permessi edilizi relativi alle residenze secondarie. Per la Corte cantonale, tali permessi restano nel frattempo sottoposti al regolamento applicato dal comune in questione.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?