Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un morto e un ferito sono il bilancio dell'"avventura" di tre giovani francesi che hanno rubato un kayak ieri mattina sul lago di Neuchâtel e si sono trovati in difficoltà a 700 metri dal pontile d'imbarco di Yvonand (VD).

Solo uno di loro è riuscito a tornare a riva con i propri mezzi: un secondo è stato soccorso e tratto in salvo in stato di ipotermia, mentre il terzo è morto annegato.

L'allarme - riferiva ieri sera un comunicato della polizia vodese - è stato lanciato alle 04.30. Per aiutare le vittime del naufragio sono stati mobilitati due battelli, un elicottero della Rega, un'ambulanza e tre pattuglie della polizia.

Stando ai primi elementi dell'inchiesta i tre facevano parte di un gruppo di cinque giovani di circa 25 anni residenti nel dipartimento dell'Alto-Reno e in Svizzera per fare campeggio.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS