Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ha avuto molta fortuna uno sciatore statunitense di 19 anni di cui non si avevano più notizie da domenica a Les Diablerets (VD): il ragazzo è stato ritrovato dai soccorritori ieri, intrappolato nella neve dalla vita in giù. Nonostante abbia trascorso 48 ore in simili condizioni, il suo stato di salute non desta preoccupazione.

Dando notizia del fatto oggi, la polizia vodese spiega di essere stata avvertita della scomparsa del giovane ieri verso le 11:00. I soccorritori lo hanno localizzato attorno alle 15:30, esausto e in ipotermia, ma cosciente. La Rega lo ha trasportato all'ospedale di Zweisimmen (BE).

Il ragazzo ha spiegato di aver lasciato domenica le piste allo scopo di tornare a Les Diablerets in "free ride". Nella discesa si è però perso ed ha rotto l'attacco di uno sci. Ha quindi deciso di proseguire con un solo sci, ma è caduto in un corso d'acqua. Stremato e bagnato, bloccato da una bufera di neve, il giovane è rimasto in questa scomoda posizione per 48 ore.

Secondo la polizia, l'abbigliamento del ragazzo era relativamente buono, ma egli non aveva con sé l'equipaggiamento indispensabile per la pratica dello sci fuori pista (rilevatore di posizione, pala e sonde).

Nella zona, il pericolo di valanghe è attualmente di livello 3 marcato. La polizia vodese raccomanda di astenersi dal praticare il "free ride", di rispettare le norme di sicurezza e di non lasciare le piste segnalate.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS