Tutte le notizie in breve

Le guardie di confine hanno fermato in febbraio a Vallorbe (VD) un viaggiatore in un TGV proveniente da Parigi, nel cui stomaco sono stati rinvenuti 39 ovuli di cocaina. L'uomo è un cittadino portoghese di 35 anni, residente nella località vodese.

In un primo tempo, gli agenti hanno scoperto un ovulo in una calza dell'individuo. "L'aveva probabilmente già espulso e l'aveva nascosto", commenta il portavoce delle guardie di confine Jacques Javet in seguito al comunicato diramato dall'Amministrazione federale delle dogane.

Un esame complementare svolto all'ospedale ha rivelato la presenza di 39 ovuli supplementari nello stomaco dell'individuo. Lo stupefacente aveva un peso complessivo di 400 grammi.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve