Navigation

Velivolo da turismo precipita nel canton Vaud, due morti

Per gli occupanti del velivolo non c'è stato nulla da fare. KEYSTONE/LG sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2020 - 17:45
(Keystone-ATS)

Due friburghesi di 64 e 71 anni, sono morti nello schianto di un aereo di turismo avvenuto ieri sera ai margini del comprensorio sciistico di Les Pléiades, nei pressi di Vevey (VD), ha indicato la polizia vodese. A bordo del velivolo c'erano solo le due vittime.

L'aereo, del tipo Piper Archer PA-28, era decollato alle 19:30 dall'aeroporto di Ecuvillens, nel canton Friburgo, diretto a Sion (VS). È scomparso dagli schermi radar alle 20.30. È quindi scattata una campagna di ricerca a cui hanno partecipato un caccia F/A-18, un elicottero dell'esercito, pattuglie delle polizie cantonali vodese e friburghese e la Guardia aerea svizzera di soccorso (Rega), hanno indicato Dipartimento federale della difesa e polizia.

Il velivolo da combattimento, che aveva appena partecipato al controllo dello spazio aereo a Davos (GR) per il Forum economico mondiale, è stato incaricato di rilevare i segnali dell'emettitore di soccorso del piccolo aereo. Una volta precisamente localizzato, sul luogo dell'incidente sono stati indirizzati due elicotteri, uno dell'esercito da Alpnach (OW) e uno della Rega da Interlaken (BE). I rottami dell'aereo sono stati trovati poco dopo le 22:00 nel territorio del Comune di St-Légier.

Le due vittime sono state trovate a decine di metri dal luogo dell'impatto. Ancora non è stato possibile stabilire chi fosse ai comandi. Anche le cause dell'incidente per ora rimangono oscure e dovranno essere chiarite dall'indagine avviata dal Ministero pubblico vodese.

Il velivolo monomotore Piper Archer PA-28 è un tipo di aereo molto popolare. Ne sono state prodotte 37'000 unità, ciò che ne fa uno degli aerei più abbondantemente costruiti al mondo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.