Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche se i primi vini dell'annata 2015 saranno sul mercato soltanto tra un paio di mesi, i vinicoltori svizzeri parlano già di un'annata straordinaria, grazie al clima particolarmente mite e soleggiato.

Dopo un inverno fin troppo mite nel complesso, fatta astrazione per le temperature rigide di febbraio, la germogliazione della vite nella primavera 2015 è stata più tardiva rispetto alla media pluriennale. Le temperature molto miti registrate in primavera e un aprile soleggiato hanno comunque accelerato il processo vegetativo cosicché in molti luoghi la fioritura è stata assai precoce. Il caldo eccezionale e le scarse precipitazioni nei mesi estivi hanno determinato un elevato tenore in zucchero delle uve vendemmiate.

La vendemmia del 2015 è una delle più scarse degli ultimi anni. Uve sane e un tenore in zucchero elevato lasciano tuttavia presagire un'annata eccezionale. La superficie viticola rimane costante su 15'000 ettari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS