Tutte le notizie in breve

La piattaforma online specializzata nella vendita di biglietti per eventi Viagogo è una delle cinque società multate dall'Autorità garante della concorrenza e del mercato italiana (AGCM).

La sanzione per l'azienda con sede a Ginevra ammonta a 300'000 euro (circa 320'000 franchi), ha informato oggi l'Antitrust di Roma.

Il pagamento di un milione è stato invece inflitto a Ticketone, mentre altri 420'000 euro sono stati complessivamente comminati a Seatwave, Ticketbis e Mywayticket.

Viagogo, fondata nel 2006 in Inghilterra, dal 2012 ha trasferito la propria sede sociale in Svizzera. Le istruttorie nei confronti dei cinque operatori erano state aperte nello scorso ottobre, in relazione alla vendita di numerosi biglietti per concerti svoltisi in Italia di artisti quali ad esempio Coldplay, U2, Red Hot Chili Peppers, Bruce Springsteen, Adele e Ed Sheeran.

Le contestazioni rivolte agli operatori, sia pure in misura diversa per ciascuna piattaforma esaminata, hanno riguardato "la carente o intempestiva informazione" relativa a diversi elementi "essenziali di cui il consumatore ha bisogno per assumere una decisione consapevole di acquisto", scrive l'Antitrust in una nota.

In particolare, le società non avrebbero precisato adeguatamente le caratteristiche dei biglietti in vendita, non specificandone il valore preciso, il numero di posto e fila, né i diritti e le garanzie riconosciuti in caso di cancellazione dell'evento. Secondo l'AGCM, non hanno inoltre chiarito il "proprio ruolo di mera intermediazione svolto sul mercato secondario".

Ieri la Segreteria di Stato dell'economia (SECO) aveva da parte sua chiesto a Viagogo maggiore chiarezza, domandando che il prezzo effettivo da pagare per un ticket - e non solo una tariffa indicativa - venisse menzionato. In caso contrario, ha minacciato un'azione legale.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve