Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il volume d'affari del commercio al dettaglio ha registrato un incremento dello 0,9% in giugno, rispetto al mese corrispondente dell'anno scorso. Lo indica l'Ufficio federale di statistica (UST) in una nota odierna, in cui precisa che i dati sono stati corretti degli effetti di calendario. In termini reali risulta una crescita del 2,3%.

Escludendo i carburanti - sempre a parità di giorni di vendita - si ha un incremento dello 0,7%. In termini reali l'aumento si attesta al 2,0%. Le vendite di prodotti alimentari, bevande e tabacco hanno registrato una riduzione dello 0,3%; in termini reali la contrazione si è attestata all'1,3%. Il comparto non alimentare ha segnato un aumento dell'1,6% . In termini reali è stato rilevato un +4%.

Rispetto al maggio 2013, a parità di giorni di vendita e corretti delle variazioni stagionali, i ricavi dei dettaglianti sono cresciuti dello 0,7% (+0,5% in termini reali). Senza carburanti si hanno variazioni positive dello 0,5% nominale e dello 0,3% reale. Per i prodotti alimentari risulta un calo 0,2% rispettivamente dello 0,3%. Per il comparto non alimentare l'UST ha calcolato una progressione nominale dell'1,0% (+1,1%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS