Navigation

Vendite per telefono: oltre 1600 "denunce" dal primo aprile

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2012 - 11:41
(Keystone-ATS)

Dall'entrata in vigore della nuova legge sulla concorrenza sleale - lo scorso primo aprile - le organizzazioni dei consumatori fanno sapere di aver ricevuto 1620 segnalazioni di presunto reato; la maggior parte di esse riguarda telefonate pubblicitarie indesiderate. Prossimamente saranno inoltrate le denunce.

La Federazione romanda dei consumatori (FRC) indica che nella Svizzera tedesca sono state fatte 1050 segnalazioni, 550 in Romandia e 20 in Ticino. Sul totale delle segnalazioni, 1350 riguardavano il "non rispetto dell'asterisco" nelle chiamate telefoniche. Gli abbonati il cui nominativo è preceduto da un asterisco sull'elenco telefonico dovrebbero essere in linea di principio tutelati dalle chiamate a scopo pubblicitario.

Da aprile l'Alleanza delle organizzazioni dei consumatori (ACSI, FRC e SKS) mette a disposizione dei cittadini, su internet, formulari di denuncia per segnalare gli abusi.

La nuova legge è stata concepita per proteggere meglio i consumatori e le imprese. Oltre alle telefonate, possono essere denunciati e sanzionati le truffe degli annuari (l'iscrizione apparentemente gratuita si rivela poi un contratto molto costoso), le promesse di vincite irrealistiche, i sistemi piramidali e i siti di vendite online lacunosi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?