Navigation

Venezuela: Chavez, "Cristo mi dia vita, ho molto da fare ancora"

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 aprile 2012 - 08:16
(Keystone-ATS)

Appena rientrato in patria da Cuba, dove si è sottoposto alle ennesime sedute di radioterapia in seguito al nuovo intervento chirurgico per l'asportazione di un tumore, il presidente venezuelano Hugo Chavez ha partecipato a una messa nella città natale di Barinas, capitale dell'omonimo Stato federato occidentale.

"Dammi la tua corona, Cristo", ha proclamato il leader di Caracas nel corso della funzione religiosa, trasmessa in diretta dalla televisione nazionale. "Dammela, che io sanguini, dammi la tua croce, dammene cento, però dammi anche vita, perché mi restano ancora molte cose da fare per il mio popolo e per la patria. Non mi prendere ancora", ha quindi implorato Chavez.

"Dammi le tue spine, io sono disposto a sopportarle, però da vivo, Cristo mio signore". Il presidente del Venezuela era accompagnato alla cerimonia dai genitori, dai fratelli e da altri parenti. "Sono aggrappato alla vita", ha concluso, "e chiedo a Dio di continuare a mantenercela, a noi e a me in particolare, così che possa proseguire nel dare questa stessa vita a chi va data, alla patria".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?