Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La sezione elettorale del Tribunale Supremo di Giustizia (Tsj) venezuelano dovrà esaminare sei ricorsi presentati dal partito del presidente Nicolas Maduro contro i risultati delle elezioni del 6 dicembre in cui l'opposizione ha sconfitto il chavismo al potere.

Jesus Torrealba, segretario della coalizione antichavista del Tavolo dell'Unità Democratica (Mud), ha annunciato su Twitter che "la cupola sconfitta ora presenta 6 ricorsi al Tsj contro la volontà popolare che si è espressa il 6 dicembre".

Nelle elezioni politiche, il Mud ha ottenuto 112 seggi (su un totale di 167), contro i 55 del Partito Socialista Unito del Venezuela (Psuv, al governo), conquistando una maggioranza qualificata dei due terzi che le permetterebbe di avviare una procedura di impeachment contro Maduro nella prossima legislatura, che inizia il 6 gennaio.

I sei ricorsi presentati dal Psuv riguardano l'assegnazione di un seggio nello stato di Amazonas, un secondo in quello di Yaracuy, tre in quello di Aragua e un ultimo appartenente al distretto elettorale indigeno del sud del paese. Se questi risultati in questi Stati fossero capovolti, l'opposizione manterrebbe la maggioranza nel Parlamento unicamerale di Caracas, ma non disporrebbe più dei due terzi dei voti nell'emiciclo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS