Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Venezuela: Corte suprema 'in esilio' chiede arresto Maduro

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro (foto d'archivio)

KEYSTONE/AP/ARIANA CUBILLOS

(sda-ats)

Il Tribunale supremo di giustizia (Tsj) venezuelano 'in esilio' ha chiesto all'Interpol l'emissione di un "allerta rosso" contenente un ordine di cattura internazionale nei confronti del presidente del Venezuela, Nicolás Maduro.

Nel documento, reso noto dal quotidiano venezuelano Version Final, viene precisato che il Tsj in sessione plenaria a fine ottobre ha dichiarato la responsabilità di Maduro per i reati di corruzione propria e riciclaggio di denaro.

Il Tsj 'in esilio' è stato eletto nel luglio del 2017 dal parlamento venezuelano, in mano all'opposizione, e si pone come rivale legittimo del Tsj ufficiale in funzione a Caracas, i cui magistrati sono stati scelti dalla precedente maggioranza chavista in modo illegale, secondo l'opposizione e l'ex procuratrice venezuelana, Luisa Ortega Diaz.

Riconosciuta nel frattempo dall'Organizzazione degli stati americani (Osa) e dal Parlamento europeo, quest'anno la Corte suprema non ufficiale ha emesso una sentenza di condanna a 18 anni e tre mesi di carcere nei confronti di Maduro per il suo presunto coinvolgimento nel caso Odebrecht, la holding brasiliana a sua volta implicata nell'inchiesta 'Lava Jato', la Mani Pulite del Brasile.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.