Navigation

Venezuela: Corte suprema annulla presidenza parlamento Guaidó

Juan Guaidó in gennaio durante il suo giuramento quale presidente dell'Assemblea nazionale venezuelana. Keystone/EPA EFE/MIGUEL GUTIERREZ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 maggio 2020 - 18:13
(Keystone-ATS)

Il Tribunale supremo di giustizia (Tsj) ha dichiarato nullo il consiglio direttivo dell'Assemblea nazionale guidata da Juan Guaidó da gennaio, mentre ha riconosciuto la presidenza guidata da Luis Parra.

Inoltre, la sentenza proibisce a Guaidó, autoproclamato presidente ad interim del Venezuela, di ricoprire il ruolo di capo di un "parlamento parallelo o virtuale".

"La Camera costituzionale del Tsj ha dichiarato valido il consiglio direttivo dell'Assemblea nazionale, composto dai deputati Luis Eduardo Parra Rivero come presidente, Franklin Duarte come primo vicepresidente e José Gregorio Noriega come secondo vicepresidente", afferma la sentenza, aggiungendo che qualsiasi persona o istituzione pubblica o privata che conceda spazio per l'insediamento di un parlamento parallelo sarà considerata "un oltraggio, e qualsiasi atto esercitato come tale è nullo".

Il Tsj ha ordinato di inviare una copia della sentenza alla procura venezuelana per gli scopi legali corrispondenti in relazione alle azioni di Guaidó.

Juan Pablo Guanipa, primo vicepresidente del Parlamento guidato da Guaidó, ha respinto la sentenza e ha affermato che l'unica Assemblea nazionale esistente in Venezuela è quella presieduta dal leader oppositore. "Questo tribunale scadente non esiste. L'Assemblea del Venezuela è una sola ed è quella presieduta da Guaidó", ha detto.

La sentenza aumenta le tensioni nella crisi politica nel paese sudamericano, dopo che lunedì il procuratore generale Tarek William Saab ha chiesto alla Corte suprema di dichiarare il partito di opposizione Voluntad Popular, guidato da Leopoldo Lopez e nel quale ha militato Guaidó fino al 5 gennaio, "organizzazione criminale e terroristica".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.