Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A ormai meno di un mese dalle elezioni del 6 dicembre, le casse del Venezuela, colpite dal crollo del prezzo del petrolio, sono quasi vuote.

Per questo Caracas ha ritirato lo scorso mese, ed è la terza volta quest'anno, 460 milioni di dollari dai cosiddetti "diritti speciali di prelievo" dal Fondo Montenario Internazionale, portando il totale dei 'prelievi' a quota 2,3 miliardi. Rispetto allo scorso anno le riserve di valuta del Venezuela di Nicolas Maduro sono crollate del 25% a quota 15,4 miliardi di dollari.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS