Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Se c'è qualcuno al mondo che può generare fiducia fra i diversi protagonisti della crisi attuale in Venezuela è il Vaticano". Lo ha detto Maria Corina Machado, la dirigente anti-chavista estromessa di recente dal parlamento per aver denunciato la repressione delle proteste nel suo paese al consiglio dell'Organizzazione degli stati americani (Osa).

Durante una visita a Brasilia, dove è stata accolta nella sede del Senato, Machado ha precisato però che un eventuale dialogo fra il governo di Nicolas Maduro e l'opposizione "potrà esserci solo se si accettano determinate condizioni".

"Ci vuole anzitutto la prova che esista la volontà di realizzare riforme politiche che portino a una transizione democratica", ha detto l'esponente anti-chavista, avvertendo che "non è la prima volta che si parla di dialogo, di pace, di riconciliazione e poi quando ci presentiamo in buona fede il regime si rimangia la parola data".

SDA-ATS