Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Se c'è qualcuno al mondo che può generare fiducia fra i diversi protagonisti della crisi attuale in Venezuela è il Vaticano". Lo ha detto Maria Corina Machado, la dirigente anti-chavista estromessa di recente dal parlamento per aver denunciato la repressione delle proteste nel suo paese al consiglio dell'Organizzazione degli stati americani (Osa).

Durante una visita a Brasilia, dove è stata accolta nella sede del Senato, Machado ha precisato però che un eventuale dialogo fra il governo di Nicolas Maduro e l'opposizione "potrà esserci solo se si accettano determinate condizioni".

"Ci vuole anzitutto la prova che esista la volontà di realizzare riforme politiche che portino a una transizione democratica", ha detto l'esponente anti-chavista, avvertendo che "non è la prima volta che si parla di dialogo, di pace, di riconciliazione e poi quando ci presentiamo in buona fede il regime si rimangia la parola data".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS