Navigation

Venezuela: Maduro, "sempre disposto al dialogo con gli Usa"

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro (foto d'archivio) KEYSTONE/EPA/at cmm MS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 gennaio 2020 - 10:11
(Keystone-ATS)

Il presidente venezuelano Nicolás Maduro ha sostenuto di essere "disposto a dialogare con la prossima amministrazione statunitense", con l'unica condizione del "rispetto reciproco".

Nell'anno in cui gli Stati Uniti si accingono a scegliere il nuovo ospite della Casa Bianca, o a riconfermare il presidente Donald Trump, Maduro ha mostrato apertura. Intervistato dal giornalista spagnolo naturalizzato francese, Ignacio Ramonet, il presidente venezuelano si definisce "un uomo di dialogo", che crede che "le questioni del nord, di questa superpotenza chiamata Stati Uniti, dei suoi governanti, delle sue élites, debbano essere trattate con diplomazia, politica con la P maiuscola, e con capacità di dialogo".

Il capo dello Stato venezuelano ha poi ricordato di avere in passato detto al governo di Donald Trump: "quando vuole, dove vuole e nel modo da lui desiderato, siamo pronti per il dialogo con rispetto, livello e dignità, per affrontare le questioni bilaterali e stabilire nuove basi di rapporti per la stabilità di tutta la nostra regione, faccia a faccia, i figli di Bolívar qui, e là i rappresentanti del governo in quel momento al potere".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.