"Il Venezuela trionferà contro l'aggressione criminale dell'impero statunitense", ha assicurato il presidente venezuelano Nicolas Maduro, che ha sfidato direttamente il suo omologo statunitense Donald Trump.

"Non ci arrenderemo davanti all'imperialismo e andremo avanti nel nostro sentiero di dignità, di ribellione, di rispetto", ha detto Maduro, il quale è tornato a denunciare che l'assistenza umanitaria inviata al Venezuela dall'estero è inutile, perché il Paese dispone "di tutte le condizione per un grande salto produttivo", e comunque "non è un popolo di schiavi o di mendicanti" e "i presunti aiuti" sono solo "uno show" per giustificare un intervento militare.

Riferendosi senza nominarlo a Juan Guaidò - il presidente del Parlamento che ha assunto i poteri dell'Esecutivo - Maduro ha detto che "hanno messo lì un fantoccio per fare il lavoro del cavallo di Troia, ma non è andata come pensavano: il Venezuela è in pace".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.