Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha proclamato oggi lo "stato di emergenza economica" nel Paese, firmando un decreto che stabilisce un periodo di 60 giorni per "proteggere i diritti sociali all'educazione, salute, casa e sport di tutti i venezuelani".

Poche ore prima della prima comparizione di Maduro all'Assemblea Nazionale, ora in mano all'opposizione, la misura è stata annunciata dal ministro dell'economia, Luis Salas, secondo il quale l'obiettivo del decreto è quello di "costruire un Venezuela produttivo e indipendente, come tutti lo vogliamo".

La Costituzione prevede che il decreto entrerà in vigore dopo essere consegnato al parlamento al massimo otto giorni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale - oggi - per essere considerato e votato, ma uno dei suoi articoli stabilisce che è entrato in vigore oggi stesso.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.