Navigation

Venezuela: Maduro vuole processi pubblici contro oppositori

Maduro arringa i suoi contro l'opposizione e l'imperialismo americano Keystone/EPA EFE/NATHALIE SAYAGO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 agosto 2017 - 07:34
(Keystone-ATS)

Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha detto che l'Assemblea Costituente che lui stesso ha promosso deve organizzare processi pubblici, trasmessi in diretta radiotelevisiva, contro i leader dell'opposizione.

"Ho chiesto alla Commissione per la Verità, la Giustizia e la Pace della Costituente che convochino un processo contro i venditori della patria che hanno istigato la violenza chiesto un intervento militare contro il Venezuela e appoggiato le minacce di Donald Trump", ha detto ieri Maduro durante una "grande marcia anti-imperialista" organizzata oggi a Caracas. "Se non si presentano con le buone, allora mandateli a cercare e mettetegli le manette" ha aggiunto.

Il presidente venezuelano ha respinto le dichiarazioni "spropositate, altisonanti e volgari" del presidente americano riguardo alla possibilità di un intervento degli Stati Uniti nel suo paese, indicando che "l'impero ormai è entrato in fase di disperazione".

"Sono rimasti nudi di fronte al mondo intero con la sconfitta delle loro forze interne in Venezuela" ha detto Maduro, secondo il quale "la sconfitta inflitta dal popolo all'opposizione senza patria lo scorso 30 giugno (nelle elezioni per la Costituente) li ha obbligati a uscire allo scoperto per affrontare la nostra rivoluzione senza ipocrisie, senza maschere".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo